Stilla

dyn007_original_520_431_pjpeg_2649770_38709a15ad081b371b09baa0bf127e98

 

Tutto bullandosi di saggezza 
S'una strada bianca sudario
Un pischello di terra m'incrocia
E mi dice con voce secca:

Sgama quella libellula
Che garrula s'intrippa
Col vento di primavera

Mollata la timidezza
Ha il mondo nelle ali
E zompa come saetta

Alla tua piccola stilla interna
Luminosità metti a stecca
Così lasciati essere 
Esibisciti al social sole  
Vacca di luce
Che tutti lecca.

 

 

L'immagine è "La Città delle Semisfere" 
da Dodici città ideali di Superstudio, 1971.

Rispondi